Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Territorio

territorioIl territorio di Vastogirardi si estende per una superficie di 60,72 Kmq e confina con i comuni di Capracotta a nord, San Pietro Avellana, Castel di Sangro (AQ) e Rionero Sannitico ad ovest, Forlì del Sannio, Roccasicura e Carovilli a sud, Agnone ad est. Da un punto di vista morfologico, il territorio è separato da quello di Capracotta da rilievi che oscillano tra i 1300 e i 1350 metri, che discendono scoscesi sino alla piana di Sant’Angelo e a Difesa Grande, antica conca lacustre a quota 1100 metri da cui nasce il Trigno. Ad occidente sono i rilievi della Montagnola (1292 m.) e di Monte Miglio (1350 m.), a sud è Monte Pizzi (1370 m.), mentre ad est i rilievi della Montagna Fiorita con il Montarone (1278 m.).


territorioL’ambiente naturale è particolarmente rigoglioso di boschi, riserve e sorgenti. Nel Bosco della Contrada San Nicola troneggia, con la sua magnifica chioma e dall’alto dei suoi venticinque metri, “Re Fajone” (il Faggione), un antico esemplare di faggio di circa 500 anni di vita. La Riserva Naturale Orientata di Montedimezzo, Riserva MAB dell’Unesco, il Bosco di San Nicola, le Sorgenti del fiume Trigno, con Capo d’Acqua e Capo Trigno, e la presenza del Tratturo Celano-Foggia rendono Vastogirardi e i suoi territori particolarmente attraenti sotto il profilo naturalistico.

  



territorio